Per appuntamento

Psicoterapie a confronto

Quale psicoterapia scegliere? Meglio la terapia cognitivo comportamentale o la psicoterapia dinamica?

Le psicoterapie si possono suddividere in individuali e di gruppo.

La psicoterapia dinamica, il cui capostipite è la psicoanalisi, è una terapia che può occupare fino ad alcuni anni, oppure rientrare nelle terapie brevi (un tempo o un numero di sedute stabilito). Con frequenza settimanale o bisettimanale, si differenzia dalla classica psicoanalisi in cui si fa uso del divano e la frequenza è spesso maggioreLo scopo è rendere il paziente consapevole di se stesso e quindi libero da conflitti, fiducioso e autonomo.

La terapia cognitivo comportamentale ha lo scopo di aiutare il paziente ad apprendere nuovi schemi mentali e di comportamento, sostituendo quelli inadeguati o che causano sofferenza. Si tratta di una terapia che tende a concentrarsi sugli aspetti da modificare del proprio modo di agire.

Vi sono poi altre forme di psicoterapia, alcune note e molto valide come la psicoterapia interpersonale e la psicoterapia supportiva. Tutte le psicoterapie lavorano sulle aree affettive, emotive, cognitive e relazionali della persona, cioè su come la persona sente e vede se stesso ed il mondo. Esse si differenziano anche in base all’obiettivo che può essere specifico, come nelle terapie focalizzate e indirizzate a risolvere un sintomo o un solo problema, oppure ampio, com’è in genere nelle psicoterapie psicodinamiche.


Psicoanalisi e psicoterapia cognitivo-comportamentale

Oggi le due tipologie più diffuse di psicoterapia sono quelle psicoanalitiche e cognitivo-comportamentali.

E’ con la psicoanalisi che nasce la psicoterapia, cioè l’ascolto del paziente e la comprensione del suo stato soggettivo in una relazione umana e professionale che permette l’introspezione, la sperimentazione e il cambiamento. Dalla psicoanalisi sono derivate le psicoterapie analitiche e psicodinamiche, con l’abbandono del divano (lettino) e l’instaurarsi della prassi dei colloqui faccia-a-faccia.

Dalla terapia comportamentale originaria, finalizzata alla modifica di set comportamentali, si è giunti a effettuare interventi terapeutici che incidono non solo sulle abitudini di comportamento e relazionali, ma anche sugli schemi mentali e su come ci si rappresenta la realtà che ci circonda.
Entrambe queste forme di psicoterapia hanno ormai oltre un secolo di storia, ricerche ed applicazioni.


Analisi interminabili e terapie brevissime

Quando si cerca di orientarsi nel panorama delle psicoterapie ci si imbatte in opinioni molto diverse. alcuni ritengono accettabile che una psicoanalisi classica duri 10 anni, mentre altri pensano che con 4 o 5 colloqui terapeutici si possa risolvere il problema del cliente.

Nella maggior parte dei casi non sono consigliabili né analisi che sembrano non finire mai, e offrire alla fine risultati non comparabili con la fatica e l’impegno profuso dal paziente – non solo in termini temporali, ma anche di spesa - né interventi-spot che sembrano risolvere il problema lì per lì ma invece lasciano immutato il quadro sottostante della persona dal quale può continuare ad emergere, o rigenerarsi, il problema oggetto della richiesta di aiuto, ma anche molti altri disagi inizialmente nascosti.

Come orientarsi? Da un lato non si possono dare regole generali perché ogni persona è un caso a sé. Dall’altro è necessaria una buona diagnosi iniziale dello stato globale del cliente, e solo in base a questa è possibile capire veramente dove è preferibile indirizzarsi. Per terzo, gli psicoterapeuti hanno le loro convinzioni e hanno fatto scelte teoriche da cui si discostano difficilmente.

In ogni caso, tutte le principali forme di aiuto psicologico hanno una lunga storia e sono applicate e diffuse a livello internazionale. Non vi è nulla di improvvisato o di esoterico, e il percorso terapeutico è condotto “insieme”, paziente e psicoterapeuta.

 

Se desidereri maggiori informazioni o vuoi confrontarti con me su questo tema, se ritieni utile un confronto o vuoi semplicemente chiedermi un consiglio, un parere o raccontarmi un episodio nella pagina contatti trovi tutti i miei recapiti: telefono, mail, social e l’indirizzo del mio studio di psicoterapia a Roma nord.