Entriamo in contatto

Il coraggio di chiedere aiuto psicologico

chiedere aiuto psicologico

Decidere di richiedere un sostegno o un aiuto psicologico, una consulenza che aiuti a capire o una psicoterapia che aiuti a stare meglio, a “guarire”, non è banale.
Anche se è normale, nel corso della vita, avere delle situazioni difficili a cui non si riesce a far fronte da soli, vi è spesso una sorta di vergogna nel decidersi a rivolgersi allo psicologo.
Il pensiero è, spesso, “non ci sono riuscito/a da solo/a”, e si pensa di aver fallito, di non essere stati capaci, di essere “deboli”.

Alla fine ci si accontenta del consiglio dell’amico/a, o si stringono i denti e si tira avanti, oppure ci si lascia andare al malessere sperando che, prima o poi, passerà.
Ci si trova in difficoltà nel chiedere un aiuto psicologico soprattutto se ci si rende conto di non essere più in grado di fare delle cose che, prima, o fino ad un certo momento della vita, si era perfettamente in grado di affrontare. Ad esempio, si è sviluppata un’improvvisa paura del futuro, generica e indeterminata, oppure non si riesce più a fare un viaggio, ad allontanarsi da casa, o ancora – a valle di un cambiamento importante – ci si sente persi, confusi, in balia degli eventi.

Se poi si hanno intorno “persone alla John Wayne”, di quelle che “non chiedono mai!”, ci si sente ancora più sconfortati. E ci si sente anche un po’ sciocchi se, andando dal medico, la risposta è solo “sono tutte fantasie!”. Dunque, avere il coraggio e sentirsi spinti a richiedere un aiuto psicologico è un atto di autentica responsabilità verso se stessi – prima ancora che verso gli altri che ci sono cari -. Fare di tutto per stare e vivere meglio è un dovere-diritto delle persone, e nessuno dovrebbe giudicare chi compie tali scelte!


Se desidereri maggiori informazioni o vuoi confrontarti con me su questo tema, se ritieni utile un confronto o vuoi semplicemente chiedermi un consiglio, un parere o raccontarmi un episodio nella pagina contatti trovi tutti i miei recapiti: telefono, mail, social e l’indirizzo del mio studio di psicoterapia a Roma nord.