CONTATTAMI

Per appuntamento

La seduta può essere svolta presso il mio studio oppure online tramite videochiamata.

* campo obbligatorio

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine

CHARACTER STRENGTHS INTERVENTION CARDS. 50 Cards With Instruction Booklet

AVVISO

In osservanza dei decreti relativi al Covid-19 le attività 'in presenza', presso lo Studio Professionale, sono svolte in totale sicurezza, in ambiente igienizzato a norma di legge.

In alternativa è possibile optare per lo svolgimento delle suddette attività in modalità online.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina Contatti.

Titolo: 

CHARACTER STRENGTHS INTERVENTION CARDS. 50 Cards With Instruction Booklet

 

Autori: 
Matthijs Steeneveld, Anouk van den Berg
Casa editrice: 
Hogrefe, 2020, Pp. 16 (booklet) + 50 cards. Euro 28.00

Come ha scritto nella Prefazione Ryan M. Niemiec (Education Director presso il VIA Institute on Character), “se state cercando le character strengths cards, sono queste! Esse rappresentano uno strumento colorato utile da integrare nelle sessioni di coaching, di terapia e di homework. Le carte sono penetranti, intuitive e pronte per l'impatto: una risorsa tangibile per aiutare i clienti a sviluppare fluentemente i punti di forza del carattere, catalizzare l'esplorazione, e impostare i clienti su una traiettoria volta ad applicare i punti di forza per costruire il benessere, migliorare le relazioni e gestire lo stress”. Ryan Niemiec è un’importante figura del mondo della psicologia positiva, autore del volume Character Strenghts Interventions (Hogrefe, 2018) di cui ho scritto la recensione due anni fa (v. https://qi.hogrefe.it/rivista/character-strengths-interventions/).

Le character strengths cards sono presentate all’interno di una piccola scatola che contiene tutto il materiale necessario alla somministrazione e all’utilizzo di questo vero e proprio “strumento”. Si tratta di quattro set di carte, il primo dei quali ha lo scopo di presentare il meccanismo della prova e di offrire delle sintetiche informazioni di base. Informazioni e istruzioni assai più estese, ma pur sempre scritte in forma sintetica, si trovano nel booklet allegato, un fascicoletto di quattordici pagine che illustra molto chiaramente lo spirito dello strumento e come poterlo utilizzare.

Il set vero e proprio delle carte da impiegare è costituito da: 6 carte dedicate alle 6 “virtù” che sono state identificate da Martin Seligman e da Christopher Peterson: saggezza, umanità, coraggio, giustizia, temperanza e trascendenza (M.E.P. Seligman, C. Peterson, Character Strength and Virtues: a Handbook and Classification. Free Press, New York 2004). Seguono le 24 carte ognuna delle quali rappresenta una delle qualità personali ricavate da uno studio estensivo che ha coinvolto oltre cinquanta studiosi e scienziati a livello internazionale e che si è anche basato sull’analisi dei maggiori studi di psicologia, filosofia e religione (compresi i testi antichi).

Ciò che è importante è sottolineare la necessità – prima di intraprendere per se stessi, o applicare ad un cliente lo strumento – di completare il VIA Survey (www.viacharacter.org), introdotto dalla dicitura Discover your strengths in 10 minutes. Take the free personality survey, il cui responso offre la possibilità di individuare le proprie aree di forza. L’idea di base è che ogni persona possiede in qualche misura delle caratteristiche che fanno capo a tutte le 24 aree ma ciò che conta è individuare i punti di forza di ciascuno perché il loro utilizzo pone la persona nella possibilità di raggiungere i propri obiettivi – il termine esatto è flourishing – con molte più probabilità di chi non li utilizza (precisamente, con una probabilità maggiore di diciotto volte).

 Dunque, sulla base di questo iniziale screening - o auto-screening se lo strumento è applicato su di sé - è possibile “giocare”, cioè utilizzare le carte al fine di migliorare e potenziare le proprie qualità potenziali e i punti già forti. E’ per questo motivo che lo strumento è applicabile in una varietà di setting, da quelli tipici della consulenza one-to-one nel mondo delle organizzazioni a quelli strettamente clinici. Naturalmente le risposte alla rassegna effettuata inizialmente possono condurre a lavorare sui punti di debolezza, quindi in ottica di recupero e di formazione di talune qualità soggettive.

Ognuna delle ventiquattro carte indica al soggetto (in modo estremamente sintetico ma efficace) cosa significa l’impiego di quella determinata qualità in modo adeguato, sottodimensionato o sovradimensionato, offrendo così una piccola guida e un orientamento di base. Così, rispetto ad ogni dimensione, ci si può confrontare con vantaggi e svantaggi di un’impostazione che può risultare sotto o sovra- determinata.

In conclusione, nell’ambito del movimento della Positive Psychology questo strumento si colloca tra quelli che possono essere utilmente impiegati in una varietà di occasioni professionali.

 

Andrea Castiello d’Antonio